Scuole di droni, doppio radiocomando SI o NO?

Home Consigli Scuole di droni, doppio radiocomando SI o NO?

Era da un sacco di tempo che non scrivevo un articolo, ma in questi giorni mi è giunta voce di alcune scuole di droni (centri di addestramento riconosciuti) che fanno lezione di pratica senza avere un doppio comando.

Un po’ come andare all’autoscuola e guidare una macchina senza la doppia pedaliera.

Avrete già capito il mio personalissimo punto di vista, ma avrei piacere di sentire anche il vostro visto che mi sembra folle pensare di insegnare manovre di qualsiasi tipo, soprattutto senza ausilio di GPS a persone che magari non hanno mai preso in mano un drone.

Nella scuola dove insegno ad Ali di Classe, la sede distaccata di North West Service, ovvero il primo centro di addestramento riconosciuto in Italia (C.A.APR002) è obbligatorio il secondo radiocomando per un semplicissimo motivo:

Se il PIC (pilota in comando) fosse l’allievo, potrebbe in qualsiasi momento fare un errore e rischiare di farsi del male o far del male all’istruttore, oppure di perdere il drone e non riuscire più a recuperarlo.

Non è pensabile che un istruttore sia a fianco del PIC e debba letteralmente togliere dalle mani la radio all’allievo in caso di qualsiasi problema.

Il PIC durante il corso è l’istruttore.

L’unico caso in cui è possibile utilizzare un unico radiocomando è in caso di conversione o di drone già riconosciuto e regolarmente assicurato per quella categoria.

Faccio l’istruttore dal 2015 e ho lavorato sia in Francia che in Italia. Vi assicuro che nelle 30 missioni per ottenere l’attestato non critico e nelle 36 missioni per il critico, ci sono degli esercizi che mettono in difficoltà anche piloti che hanno già dimestichezza con questi mezzi aerei a pilotaggio remoto.

Quindi, un consiglio.. diffidate dalle scuole che non utilizzano doppi comandi per insegnare perché non vi potranno insegnare nulla di utile su questi aeromobili.

Se invece siete già piloti riconosciuti con attestato, nella scuola che avete frequentato avete utilizzato il doppio comando?

Non mi resta che augurarvi buoni voli con i vostri droni e se avete qualsiasi domanda non esitate a scrivermi qui sotto oppure alla mail della scuola info@uavconsulting.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *